Cerimonia di cremazione

cerimonia

Il rito della cremazione

COMMIATO E CONSEGNA CENERI

La profonda conoscenza acquisita dalla Servizi per la Cremazione s.r.l nel settore della cremazione, la pluriennale collaborazione con la Società per la Cremazione di Torino e la Fondazione Ariodante Fabretti che si occupa da tempo di studi sul fine vita, hanno contribuito a maturare la convinzione di come la cremazione non possa prescindere da una ritualizzazione del momento del distacco dei congiunti dal corpo del proprio caro. Questo impone la predisposizione di un rito del commiato al momento dell’arrivo del feretro al crematorio e di un rito di consegna dell’urna cineraria a seguito della cremazione.

Il momento della separazione dalle spoglie mortali dei propri cari infatti è forse il più doloroso tra quelli che seguono il lutto e deve essere accompagnato da un sostegno rituale.

La Servizi per la Cremazione offre la sua esperienza in questo delicato momento ed è in grado di predisporre e proporre diverse tipologie di riti del commiato sulla base delle esigenze dei richiedenti. I momenti cerimoniali saranno curati da cerimonieri esperti e qualificati.

Il termine Cerimoniere è diffuso nel settore funerario per indicare la figura professionale che prima della sepoltura o cremazione di una salma ha il ruolo di officiante nel rito di commiato del defunto

Il ruolo ricoperto dal Cerimoniere è molto importante, perché è un punto di riferimento per chi ha subito una perdita e comprensibilmente non sempre è nello stato d’animo di organizzare una cerimonia.

Il Cerimoniere è prima di tutto un “operaio della parola, del gesto e del silenzio”. Una persona capace di inserirsi con tatto, attenzione e autorevolezza nei momenti del commiato. Una figura in grado di cogliere, di ascoltare e di tradurre in rito le esigenze dei congiunti.

Il rito deve essere una espressione “vicina” al sentire delle persone che vi partecipano. Diversamente risulterebbe inefficace. Il rito funebre è un collante del tessuto sociale, ed ha lo scopo di ricucire la lacerazione provocata dalla morte di un proprio membro.

Senza questo rito la cremazione, che oggi è sempre più diffusa, rischierebbe di trasformarsi in una pratica esclusivamente tecnologica, che potrebbe apparire come indifferente al dolore dei parenti.

La pratica della cremazione infatti, deve coniugare l’efficienza del servizio con un rituale di memoria e devozione. Per questo la Servizi per la Cremazione propone e offre un momento di riflessione e uno spazio per l’addio , partendo da un canovaccio di musiche e di letture di brani e poesie, nella più totale libertà di scelta ideologica, religiosa, politica e culturale. Ogni rito può essere personalizzato nei suoi vari aspetti, dalla scelta delle letture a quella delle musiche di accompagnamento.

La Servizi per la Cremazione propone alla imprese di onoranze funebri ed alle famiglie un’antologia di brani, dal titolo significativo “Alfabeto degli addii”, come supporto per la personalizzazione della cerimonia.

ESEMPIO DI SVOLGIMENTO DI UNA CERIMONIA DI COMMIATO

Il cerimoniere accoglie il corteo funebre nello spazio adibito per lo svolgimento del rito del commiato, dà quindi inizio alla cerimonia con qualche istante di raccoglimento accompagnato da un sottofondo musicale, con brani che possono essere scelti dalla famiglia oppure a discrezione del cerimoniere stesso. Segue la lettura di un brano letterario. Nel caso in cui il defunto abbia espresso in vita delle modalità dettagliate sul Rito, queste verranno rispettate dal cerimoniere.

Al termine della lettura possono esservi interventi di commemorazione e saluto da parte dei presenti.

La cerimonia ha termine con un ultimo saluto e l’apposizione della medaglia refrattaria prima che il feretro venga condotto alla fase più tecnica del processo di cremazione a cui i parenti non possono presenziare. L’ultimo saluto è il momento più toccante della Cerimonia ed è accompagnato da un altro brano musicale.

CERIMONIA CONSEGNA DELLE CENERI

Il rituale della Servizi per la Cremazione prevede momenti di raccoglimento anche in occasione della consegna dell’urna contenente le ceneri.

La Cerimonia di Consegna delle Ceneri è un momento di forte impatto emotivo, nel quale si ha la riappropriazione del defunto da parte dei congiunti a seguito del funerale. In questa occasione i parenti stretti sono soli con il proprio dolore. A differenza del commiato dal feretro, la consegna delle ceneri non è un momento pubblico. Solitamente vi partecipano solo i parenti più stretti riuniti nella condivisione del dolore e delconforto. stretti.

Per questi aspetti il rito della consegna delle ceneri è uno dei momenti più complessi e difficili della scelta della cremazione. La Servizi per la Cremazione ha posto molta attenzione sulle fasi dell’accoglienza della famiglia, sulle loro esigenze rituali e sulla necessità di riflessione.

Per questa cerimonia può essere messa a diposizione la sala della Memoria, ove presente , come al Tempio crematorio di Torino e quello di Mappano, o altro luogo adibito per l’esercizio di tale funzione.

Prima della sigillatura dell’urna, i parenti hanno anche la possibilità di collocarvi all’interno un oggetto caro. Terminata la cerimonia l’urna viene affidata all’avente titolo che si incarica del trasporto al luogo di custodia o di dispersione richiesto ed autorizzato.

Share by: